Libro su Archimede

Sabato 14 Luglio 2018     ore 17,15

Stanze del Teatro La Rosa – Pontremoli

Gabriele Innocenti Gabrielli

illustra il suo volume:

ARCHIMEDE

LA MISURA DEL CERCHIO

(PROPOSIZIONE III)

Annunci
Pubblicato in eventi, pubblicazioni e seminari, territorio e folclore | Lascia un commento

Il mio Natale

 

Ogni volta il Natale mi sembra apparire all’improvviso, ma quando mi rendo conto che siamo ormai lontani dai Santi e il tempo scorre nel freddo lesto lesto verso l’esaurirsi dell’anno, finalmente mi lascio prendere dall’atmosfera che affiora intorno a me ed entro in comunione con l’attesa dell’evento che si avvicina. Le campane che ci richiamano in chiesa, le luci che il paese si prodiga a sistemare lungo le strade e le piazze, le vetrine che sono vestite a festa, mi accompagnano ad entrare nel prossimo Natale e nel ricordo di quelli passati.

Eravamo soliti, io e mio fratello, pochi giorni prima del Natale, recarci nel castagneto sul finire della strada di casa nostra, a prendere l’erba “pecorella” che staccavamo dalla corteccia degli alberi e meglio ancora dalla terra umida dov’era adagiata: io non riuscivo mai a raccoglierne a strati larghi, come mio fratello avrebbe preteso, ma con le mie manine riuscivo a staccarne solo piccoli pezzi, che servivano a malapena per i ritocchi. La posavamo in una cesta di vimini a base rettangolare, un po’ rotta, che la mamma non usava più per la spesa, e la portavamo a casa per allestire il presepe su un letto di muschio, a simulare l’erba dei campi dove si allungano i nostri villaggi.

Nella pineta poco sopra, i ragazzi più grandi andavano a procurare l’albero, perché fosse un pino vero e che trascinavano giù fino a casa, non so come. La mamma ci doveva prestare la vecchia tinozza di terracotta per il bucato, che veniva riempita di terra e lì sistemavamo l’albero.  Non senza litigare, attaccavamo le palline colorate e le candeline di cera, che si accendevano con il fiammifero, e dovevamo stare attenti a che i rami non le coprissero e divampasse qualche incendio… Che profumo di cera e d’incenso che emanava quell’albero! Mai più goduto in altri tempi. Il babbo poi aggiungeva mandarini e caramelle e ricordo che io, golosetta, un anno allungai la manina per prenderne una… ahimè, l’albero cadde con fragore, cosa che fece infuriare mio fratello e che non mi perdonò.

Costruivamo il presepe su uno scatolone piuttosto grande, rivestito tutt’intorno di carta azzurra e stellata, uguale al cielo e nascondevamo bene il filo delle lampadine elettriche in mezzo al muschio, perché sembrassero luci vere: eravamo felici quando guardavamo le casette con le finestre illuminate! Posavamo anche una casa un po’ più grande delle altre, ricoperta di una neve finta che, a toccarla, ci sembrava fredda davvero. Stavamo attenti a non mettere nell’aia, insieme alle galline, tacchini: mio fratello mi aveva detto che al tempo di Gesù i tacchini non c’erano ancora…

Era bello il nostro presepe ed era più grande di quello dei nostri amici; avevamo avuto cura di comperare il Bambinello staccato dalla culla, perché lo avremmo posato solo la notte Santa e nascondevamo i Re Magi, che avremmo aggiunto il giorno dell’Epifania.

Ricordo un Natale davvero speciale, quando lo facemmo vivente e il babbo dovette ricoprire la parte dell’asino, che non condivise molto quando si accorse della presenza, tra i pochi spettatori di famiglia, anche dei suoi cognati. E più tardi, il 6 Gennaio comparve in casa nostra la Befana! Si radunarono tutti i miei cugini ed uno di loro ci disse sottovoce, ridacchiando, che sentiva odore di trote! Per accontentarci il babbo aveva convinto un vecchio amico pescatore a vestirsi da Befana e a portare in un sacco i doni che lui stesso gli avrebbe procurato… Ce ne accorgemmo, ma tutto andò liscio e tutti fummo felici!

Maria Luisa

Pubblicato in eventi, racconti brevi, territorio e folclore | Lascia un commento

I falò di Pontremoli.

Il 17 Gennaio sul greto del fiume Magra a Pontremoli si brucerà il falò di Sant’Antonio.

Il 31 Gennaio sul greto del fiume Verde a Pontremoli si brucerà il falò di San Geminiano, Patrono della città.

Ve lo racconta Bruno Necchi qui:

Al falò d’ San Zumian

Pubblicato in racconti di bruno necchi, territorio e folclore, Uncategorized | Lascia un commento

UdA Italiano-Musica classe terza: Corrispondenze.

Unità interdisciplinare ITALIANO – MUSICA
Classe terza

METTERE A CONFRONTO FRASI NELLA LINGUA E NELLA MUSICA PER TROVARE CORRISPONDENZE

Maria Luisa Necchi – Annalia Valentini

Clicca qui sotto per aprire l’unità:
it_mu

Qui di seguito la verifica sulle frasi melodiche da riordinare:  frasi-melodiche

Qui la verifica sulle frasi melodiche da completare: frasi-melodiche-compl


Per qualsiasi chiarimento sull’unità scrivere a: marialuisa.necchi@istruzione.it

Pubblicato in didattica | Lascia un commento

UdA Italiano classe seconda: il diario.

Sul sito didatticare

è pubblicata l’unità di apprendimento di

ITALIANO per la classe seconda:

Elaborare un diario

della Prof. Maria Luisa Necchi

Pubblicato in diari, didattica, UdA Italiano Prof. M. L. Necchi sito didatticare | Lascia un commento

UdA interdisciplinare Italiano – Musica classe terza: l’AIDA

Sul sito DIDATTICARE.IT

è pubblicata l’unità di apprendimento interdisciplinare ITALIANO – MUSICA

per la classe terza:

DRAMMATIZZARE L’AIDA

delle Professoresse Maria Luisa Necchi e Annalia Valentini

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

UdA Italiano classe prima: imparare a comporre.

Sul sito DIDATTICARE.IT

è pubblicata l’unità di apprendimento

di ITALIANO per la classe prima scuola secondaria:

DALLA OSSERVAZIONE ALLA DESCRIZIONE PER IMPARARE A COMPORRE

della Prof. Maria Luisa Necchi

Pubblicato in avvisi e compiti, didattica, discussione, fotografie, UdA Italiano classe Prima sito didatticare, UdA Italiano Prof. M. L. Necchi sito didatticare | Lascia un commento

Pierini Pescatori

Domenica 14 Giugno

al Lago degli Asinelli di Scorcetoli

gara di pesca alla trota per Pierini Pescatori

per conquistare il 49° Trofeo “Mario Benelli”

e la 39a Coppa “Bruno Necchi”

Raduno alle ore 7.00 presso il Bar Moderno di Pontremoli

Premiazione e sorteggio della lotteria in mattinata a fine gara 

presso il Convento della SS. Annunziata a Pontremoli

PREMI PER TUTTI I PARTECIPANTI!!!

Pubblicato in adolescenza, avvisi e compiti, eventi, territorio e folclore | Lascia un commento

UdA Italiano classe terza: lettura espressiva.

SUL SITO WWW.DIDATTICARE.IT

È PUBBLICATA L’UNITÀ DI APPRENDIMENTO

D’ITALIANO PER LA CLASSE TERZA:

Leggere con espressività prose d’autore

della Prof.ssa Maria Luisa Necchi.
Pubblicato in avvisi e compiti, continuità, diari, didattica, fiabe alunni, pubblicazioni e seminari, UdA Italiano Prof. M. L. Necchi sito didatticare | Lascia un commento

UdA classe seconda: letture di paura.

SUL SITO WWW.DIDATTICARE.IT

È PUBBLICATA L’UNITÀ DI APPRENDIMENTO D’ITALIANO

PER LA CLASSE SECONDA:

RICONOSCERE NELLE LETTURE D’AUTORE LE PROPRIE PAURE PER RISOLVERLE

DELLA PROF. ssa MARIA LUISA NECCHI

Pubblicato in avvisi e compiti, didattica, pubblicazioni e seminari, racconti di bruno necchi, UdA Italiano Prof. M. L. Necchi sito didatticare | Lascia un commento