Il falò di San Geminiano

falò  Martedì 31 gennaio, noi ragazzi dell’Istituto Comprensivo Pietro Ferrari, come tutti gli altri di Pontremoli, non siamo venuti a scuola per festeggiare il Patrono della nostra città.
In questa occasione, come di tradizione, un gruppo di parrocchiani di S. Geminiano costruiscono il falò, un imponente incrocio di travi fissate nel terreno per sostenere tutti gli sterpi a cui si darà fuoco.
Una volta costruito, la sera tutti i Pontremolesi si riuniscono attorno ad esso; appena finita la Messa in onore del Patrono, il Vescovo, affacciandosi sul terrazzo delle stanze vescovili fa capire ai fochisti che é venuta l’ora di accendere il falò.
Finalmente, dopo una lunga attesa, iniziano i festeggiamenti; tra fischi e strilli, gli artificieri fanno scoppiare alcuni fuochi d’artificio per poi accendere il falò, in pochi secondi le piccole fiamme si espandono e diventano maestose, per dar vita ad una fiamma enorme.   
Dopo una trentina di caldi minuti, il rogo é quasi giunto al termine e tutti i cittadini di San Geminiano, felici e soddisfatti, ritornano nelle loro dimore per cenare con tutta la famiglia gustandosi il tradizionale agnello.
Questa tradizione, risale a molti anni fa, quando i parrocchiani di San Geminiano e di San Nicolò si sfidavano con i due fuochi.

Lory & Francesca

Questa voce è stata pubblicata in diari, fotografie, progetto sul blog per conoscerci, territorio e folclore. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Il falò di San Geminiano

  1. anonimo ha detto:

    Io ero lì quella sera, il falò era bello e grande, c’era tanto fuoco, con il fuoco c’era tanta luce e tanto calore.
    Il falò di San Geminiano era bello.

    Mohamed.

  2. pedrosa ha detto:

    Viva S.Geminiano!!E tu per che cosa tifi? Quest’ anno è stata proprio una bella gara devo ammetterlo io non lo ho visto,ma mi hanno detto che è venuto bene,un po’ storto!
    GIO

  3. anonimo ha detto:

    Viva San Geminiano !!!
    Secondo me questo falò è stato il più bello. A me piace molto andare a vedere il falò ma quest’ anno non sono riuscito a vederlo dal vivo e l’ho visto attraverso la telecamera di mio zio che però si vedeva molto male. Ho visto che è venuto un po’ storto.
    Pietro

  4. anonimo ha detto:

    Queto diario mi è piaciuto molto.
    Dalla foto che avete scattato sembra un bel fuoco credo che anche la festa sia bella e mi piacerebbe partecipare al grande fuoco che accendete tutti gli anni.
    luca.n

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...