L'Orlando furioso

L’Orlando furioso.

Prosa

I.  Voglio celebrare le donne, i cavalieri, gli amori e le gesta coraggiose che avvennero al tempo in cui i Mori attraversarono il mare causando molti danni alla Francia, seguendo l’ira e l’impeto degli anni giovanili del loro re Agramante, che si vantò di vendicare la morte del padre Troiano nei confronti di Carlo Magno, re del Sacro Romano Impero.

II.  Dirò nello stesso tempo quello che non fu mai detto di Orlando: che divenne pazzo furioso per amore, mentre prima era un uomo saggio, se colei che mi ha reso pazzo come Orlando e che mi consuma pian piano il poco ingegno, me ne lascerà a sufficienza per finire l’opera che ho promesso di scrivere.

III.  Vi piaccia o Ippolito, generoso figlio di Ercole I d’Este, gradire ciò che vuole e solo può darvi il vostro umile servo. Tutto quello che vi devo, posso pagare solo in parte con parole e opere letterarie; e non devo essere accusato di darvi poco, perché di quello che posso darvi, vi do tutto.

IV.  Voi sentirete nominare tra i più degni eroi che mi appresto ad esaltare, quel Ruggiero vostro capostipite. Vi farò ascoltare il suo grande valore e le illustri imprese, se voi mi prestate attenzione e le vostre preoccupazioni si allentano un poco, cosicché i miei versi trovino spazio tra esse.

Paolo, Seconda B, Pontremoli.

Questa voce è stata pubblicata in schede di storia geografia. Contrassegna il permalink.

2 risposte a L'Orlando furioso

  1. anonimo ha detto:

    L’Orlando furioso di Ludovico Ariosto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...