Ho letto un libro

La Strana Sedia

Autore: Charles Dickens.

Casa editrice e anno di stampa: Loescher Editore, stampato nel 2003.

Argomento: Questo racconto parla di un uomo di nome Tom Smart che un giorno, verso le cinque del pomeriggio, era diretto a Bristol con la sua giumenta, (un cavallo), ma il tempo era così brutto che dopo poco si arrabbiò e iniziò ad urlare e impreccare ira contro il vento e  la pioggia.
Una volta calmato continuò il suo viaggio finché intravide una confortevole locanda e decise di entrare. Lì dentro era bellissimo, c’era un caminetto con di fianco tantissima legna, c’era anche uno scaffale con sopra cose deliziose deposte in modo elegante, ma la cosa che a Tom piaceva di più era la proprietaria della locanda, una vedova. Invece la cosa che gli dava più fastidio era che lei stava parlando con un omone, anche se prima di quel momento Tom non era stato quasi mai invidioso. Tom, dopo aver bevuto cinque o sei bicchieri di punch caldo, andò a dormire ma dopo un’oretta si risvegliò. Non riuscendo a riaddormentarsi, si mise a guardare una sedia che anche prima lo aveva colpito per la sua stanezza.
Dopo un po’ vide che la sedia si stava trasformando (l’intaglio dello schienale divenne la faccia di un vecchio, il cuscino di damasco divenne un panciotto e i piedi rotondeggianti divennero un paio di piedi con delle pantofole). Tom si stropicciò gli occhi e la guardò, la sedia era diventata un vecchio!
I due parlarono molto, ma in poche parole, il vecchio disse a Tom che doveva sposare la vedova. Gli disse anche che l’omone era già sposato e che Tom lo poteva provare con una lettera che l’omone aveva nei pantaloni nell’armadio, in cui diceva che aveva sei figli.
Dopo questa discussione, Tom si mise a dormire e il giorno seguente andò dalla vedova. Dopo aver parlato con lei, le diede la lettera e la vedova, avendola letta, iniziò a piangere. Allora Tom buttò fuori dalla locanda l’omone di nome Jinkins e dopo un mese si sposò con la vedova.
Dopo tanti anni di affari, Tom e la moglie si ritirarono in Francia e la locanda venne demolita.

Protagonisti: Tom e la sedia.

Altri personaggi: La moglie di Tom, (la vedova), e Jinkins.

Tempo: Passato indefinito.

Luogo: Una locanda.

Giudizio: Questo racconto mi è piaciuto molto perché la storia è molto bella, c’è molta suspense ed è corto, quindi si riesce a leggere in poco tempo e sapere subito com’è il finale.

Michelangelo, seconda B.

Questa voce è stata pubblicata in recensioni di libri. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Ho letto un libro

  1. anonimo ha detto:

    Questo libro, forse tra le tante altre storie del racconto, è la più bella, perchè e simpatica!!!
    Luca, seconda B.

  2. anonimo ha detto:

    Si, Michelangelo, hai ragione è un racconto bellissimo!!!
    Chiara.

  3. anonimo ha detto:

    Anche secondo noi questa storia è molto bella e coinvolgente, abbiamo avuto il piacere di leggerla e di ascoltarla.
    Lorenzo e Fabio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...