Racconto fantastico

Delia e il mistero del Regno della Pace

C’era una volta un bellissimo regno chiamato Regno della Pace. A capo di quest’immenso posto c’era una bellissima regina chiamata Madre Foglia; tuttavia, malgrado la sua bellezza, stava invecchiando a vista d’occhio e aveva bisogno di un’erede. Per questo decise di inoltrarsi nel mondo degli umani per trovare una persona dall’animo colmo di Pace. Un giorno, mentre la regina vagava per le strade di una cittadina di nome Pontremoli, vide una scuola e avvertì segni di Pace, così decise di entrarvi. Arrivò infine in una classe dove molti ragazzi urlavano e si divertivano. Solo una ragazza, chinata sul banco a leggere un libro, era immersa nella pace della lettura. Madre Foglia volse lo sguardo verso la cartellina della ragazza e scorse il nome di Delia. Quella ragazza era perfetta come regina e, senza esitare, le infilò nello zaino un bigliettino. Delia abitava in una villetta gialla, aveva due fratelli pestiferi e due genitori pazienti. Appena arrivata a casa, mangiò e fece i compiti. Mentre scriveva, Cristiano, un fratello di Delia trovò e provò a leggere il foglietto di Madre Foglia, ma non trovando nessuna lettera, ripose il foglio nello zaino, avvisando la sorella. Delia prese il foglio curiosa e lesse a bassa voce:

Cara Delia, abbiamo bisogno di te.
Per raggiungerci ascolta la tua fantasia.

Regina Madre Foglia.
Stranita dall’invito così curioso, decise di provare ad andarci. Così si affacciò alla finestra e guardò il bosco davanti a casa sua e riuscì a liberare la sua fantasia. Subito una folata di vento le ricordò della casa di suo nonno e scoprì che era il posto giusto. La mattina seguente, una Domenica, si recò a casa di suo nonno e subito si inoltrò nel bosco. Dopo aver tanto camminato, arrivò all’albero più alto della foresta. Inginocchiati sotto di esso c’erano un’infinità di elfi, gnomi, fate e al centro una bellissima elfa. Tutti piangevano disperati e Delia chiese:- Perché piangete? Loro risposero:- Evviva, ecco la nostra regina! Piangevamo perché dei cacciatori arriveranno e distruggeranno il nostro regno!
Dopo aver imparato tutto ciò che una regina deve sapere, decise di fare una mappa di tutto il territorio della Pace. Contenta del lavoro svolto da Delia, la regina le regalò un braccialetto fatto di foglie. In quel mentre si sentì un rumore di trombe: i cacciatori erano arrivati. Delia preoccupata pensò ai suoi compagni di scuola e subito arrivarono. Così Chiara e Sara presero una rete e imprigionarono i cacciatori che furono trasportati indietro. Gli abitanti del Regno della Pace festeggiarono fino a tarda notte, quando Delia si addormentò. Si risvegliò in classe contornata dai suoi amici, ancora a litigare. Per un attimo credette di aver sognato, ma negò non appena vide il braccialetto di foglie. Ritornò molte volte nel bosco, ma non rivide mai più quel mondo che l’aveva tanto affascinata.

Delia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in racconti brevi. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Racconto fantastico

  1. anonimo ha detto:

    Hai fatto un bellissimo racconto, Delia!!!

    Virginia ;D

  2. anonimo ha detto:

    Questo racconto è molto bello e mi invita a leggerlo!!! Brava Delia!!!
    Complimenti!!!

    Sara.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...