Racconto giallo

Il mistero di casa Black

… continua tu.

A scuola le ore non passano mai, Sofia con la testa tra le mani, ripensa tra sé e sé a tutto quello che era successo a lei e ai suoi amici. Cosa fare per continuare le indagini? Quale sarà la strada per giungere al colpevole?
Ad un tratto non ce la fa più, chiede di uscire e si reca in presidenza e chiede al preside la descrizione precisa dell’uomo che gli aveva consegnato la lettera.
Il preside le riferisce esattamente tutti i particolari su quell’uomo e ricorda di averlo incontrato più volte nella  biblioteca più importante della città.
A questo punto Sofia, rivolgendosi al preside con aria supplichevole:
– Devo recarmi subito là, è questione di vita o di morte!
Ed esce di corsa dall’ufficio.
Si dirige alla biblioteca e, una volta arrivata, riconosce l’uomo che sta lavorando ad un computer.
Aspetta che si allontani un attimo, guarda sullo schermo acceso e legge questo messaggio in codice:
– Il nero è il tuo mistero, per trovarmi cerca qualcosa di bianco e…
Continua tu…

Classe II^C

Questa voce è stata pubblicata in il mistero di casa black. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...