I passaporti d'Archivio

Certificato per il passaporto

Siamo andati a consultare documenti del periodo napoleonico presso l’Archivio di Stato Un passaporto del 1812. di  Pontremoli. Ne abbiamo fotografato uno: è un passaporto per il lavoro agricolo del 5 maggio 1812, quando il comune di Pontremoli era una sotto-prefettura, quella del Dipartimento degli Appennini e dipendeva dalla prefettura di Chiavari.
I passaporti erano come dei lasciapassare e servivano per uscire dal comune e transitare nelle zone dell’ Appennino oppure in altri comuni come Terrarossa o Borgotaro.
In questi passaporti veniva descritta la persona che doveva effettuare questo "viaggio" nei minimi particolari ad esempio il colore dei capelli, degli occhi, della barba, la forma del mento, della fronte ecc…; la cosa che ci ha colpito di più è che tutte le persone erano solitamente contadini di bassa statura che dovevano compiere un viaggio di lavoro. Ci siamo divertiti molto a cercare il passaporto di una persona che non facesse il contadino, ma non l’abbiamo trovato.
Un’ altra cosa molto interessante nella descrizione dell’ aspetto fisico sono i segni particolari, che perfezionavano meglio il profilo della persona.
I passaporti sono divisi in due pagine: la prima, il vero e proprio passaporto, è scritta in francese ( perchè l’Italia faceva parte dell’Impero di Napoleone e quindi era sotto il dominio francese), mentre la seconda era una richiesta per il lasciapassare ed era scritta in italiano.
Metà del passaporto veniva consegnato alla persona che doveva effettuare il "viaggio" e l’altra metà veniva lasciata all’Archivio della polizia generale dell’Impero.

Madda  & Chiara , seconda B.

Questa voce è stata pubblicata in laboratori, schede di storia geografia. Contrassegna il permalink.

4 risposte a I passaporti d'Archivio

  1. anonimo ha detto:

    E’ stato molto divertente scoprire la vita e il lavoro che facevano i nostri antenati!! Complimenti per il post!
    Sara

  2. anonimo ha detto:

    Che bella scheda, molto interessante, brave ragazze ottimo lavoro.
    Fabio e Paolo.

  3. anonimo ha detto:

    E’ stato molto bello visitare
    l’ Archivio di Stato, perche abbiamo
    scoperto molte cose per storia.

    Virginia ;p

  4. anonimo ha detto:

    Mi è piaciuto moltissimo la visita con la mia classe all’ archivio di stato e ci siamo divertiti moltissimo!!!!
    Lucrezia e Barbara Biggi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...