A Padre Antonio

Caro Padre Antonio,
dopo il nostro incontro qui a scuola e dopo averci fatto vedere alcune foto ho cominciato a riflettere sulle situazioni che ci sono li nella Repubblica Centroafricana, soprattutto a vedere quei poveri bambini con una misera casetta con il tetto di paglia e con quei vestiti tutti strappati.
Questi bambini però, nonostante le loro pessime condizioni, sono molto entusiasti, al contrario di alcuni di noi, ed è per questo che sono da ammirare.
Inoltre questi bambini passano la maggior parte della giornata a giocare con giochi inventati da loro, perché non hanno la possibilità di giocare con le ultime novità del momento. Repubblica Centrafricana.
Purtroppo li ci sono anche molte malattie e quindi i bambini muoiono facilmente e io spero che in futuro ci siano cure perché anche loro hanno vita, ma soprattutto le persone da ammirare con il cuore siete voi, i missionari. Io non so degli altri, ma so che tu sei anche un medico e hai rinunciato a una vita più agiata e magari anche a una carriera per loro, perché hai preferito aiutare la gente che sta peggio di te, ma la cosa che mi fa più riflettere è quella che hai avuto la forza di allontanarti dalla tua famiglia per loro.
Io volevo farle anche alcune domande:
Che giochi hanno inventato i bambini?
Qual è il loro preferito?
Per ora non mi vengono in mente altre domande e quindi saluto Lei e anche i bambini.
Ciao, a presto.

Luca, Terza b.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in missione padre antonio. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...