Ricetta pontremolese

Barbotla

Barbotla di fiori di zucca delle nonne Anna e Isolina.

Ingredienti:

250 grammi di farina
circa trenta fiori di zucca
tre o quattro zucchini piccoli
sale
acqua

Preparazione:
Togliere i pistilli ai fiori di zucca,lavare gli zucchini e tritarli,lasciare i fiori di zucca interi e mettere tutto in una ciotola con farina e tant’acqua quanto serve per ammollare l’impasto,aggiungere il sale quanto basta. Mescolare il tutto e stendere in una teglia precedentemente oliata,allo spessore di circa un centimetro.Infornare a 200 gradi per 30/35 minuti o mettere nei testi per circa 25 minuti.

Fabio,1 b.

Questa voce è stata pubblicata in ricette, territorio e folclore. Contrassegna il permalink.

28 risposte a Ricetta pontremolese

  1. anonimo ha detto:

    bravo   fabio   zucca   e   gine

  2. anonimo ha detto:

    bravooooooooo !!!!!!!!! bravooooooo fabbiiiiooooooo!!!!
    madi lara marty

  3. anonimo ha detto:

    SONO BRAVO? LASCIATEMI MOLTI COMMENTI.
    GRAZIE!!!

    Fabio.

  4. anonimo ha detto:

    Deve essere una buonissima ricetta!!!!!!!!!
    Martina

  5. anonimo ha detto:

    BRAVO FABIO BUONA LA RICETTA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    BY DADE.

  6. anonimo ha detto:

    Bravo  Fabio !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Sei un mito

    Daniele 1 B

  7. anonimo ha detto:

    Complimenti a nonna isolina e anna  ma sopratutto al nostro Fabio !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


    Daniele 1 B.

  8. anonimo ha detto:

    Questa ricetta è buonissima!!!!!
    Martina

  9. anonimo ha detto:

    GRAZIE DI TUTTI I COMMENTI.FATEMENE ALTRI!!!
    Fabio.

  10. anonimo ha detto:

    Caro Fabio,la tua ricetta mi fa ricordare la mia infanzia.I sapori dell’orto l’affetto delle mie nonne che come le tue facevano della cucina il centro del loro mondo per la famiglia.

    Emma

  11. icfarrari ha detto:

    Grazie a tutti i nostri lettori e in particolare ad Emma, che apprezza con amore le nostre tradizioni e ricorda bei momenti vissuti in famiglia.
    La Prof. M. L. Necchi.

  12. anonimo ha detto:

    Ringrazio tutti i visitatori della mia ricetta e ringrazio calorosamente la prof. Maria Luisa Necchi per aver reso possibile la pubblicazione sul suo bloog didattico, della mia ricetta detta dalle mie nonne.

    Fabio.

  13. anonimo ha detto:

    Sono sempre io, Emma che ti scrivo da Varese in provincia di Milano; grazie a te alle tue nonne ho imparato a fare la barbotla!
    Com’è venuta buona!
    Ti ringrazio anche perchè leggendo la tua ricetta mi sono ricordata della barbotla di mia nonna che mi faceva d’estate.
    Era buonissima! Credo che anche le tue nonne la fanno buona visto che come la mia la fanno nei testi!
    Fai i complimenti anche a loro, che, per mezzo di te hanno anche loro pubblicato la loro ricetta. Di che con il loro aiuto e il tuo sono riuscita a ricreare la barbotla anche se non buona come la loro!

    Emma da Varese.

  14. icfarrari ha detto:

    Piacere di sentirti, Emma.
    Leggi sempre le nostre ricette che seguiranno e ti sentirai un po’ a Pontremoli.
    Prof. Maria Luisa Necchi.

  15. anonimo ha detto:

    Grazie signora Necchi, spero di poter leggere ancora ricette dei miei posti e soppratutto di Fabio perchè i miei cari  genitori erano del paese di cui è lui. 

    Emma da Varese.

  16. anonimo ha detto:

    Mia mamma che ormai è anziana sentendo il gusto della barbotla del suo paese, ha ricordato i suoi genitori e le nonne di Fabio di cui una proprio del suo paese d’origine.
    Quando quest’ estate andremo laggiù dal paese di Fabio, mi complimenterò molto con lui.

    Emma da Varese.

  17. anonimo ha detto:

    Signora Maria Luisa Necchi, può chiedere a Fabio di scrivere sul bloog la ricetta della torta d’erbe di sua nonna materna Anna, quando vado laggiù a volte lei me la porta da mangiare quando viene a trovare Fabio,sua mamma e suo papà.
    Sempre mi dimentico di dirle come fa a farla e sempre perdo i numeri di telefono di lei e Fabio e così non li posso chiamare per dire come la fa.

    Emma da Varese.

  18. anonimo ha detto:

    Grazie Emma, ora ho cpito chi sei ineffetti pensavo che eri tu quando la prof. miha detto che nella mia ricetta c’erano dei commenti firmati Emma.
    Ciao, salutami tua mamma e la tua famiglia; saluti anche dai miei genitori e nonni.

    Fabio.

  19. anonimo ha detto:

    Fabio ti chiedo se entro il 15 c.m. puoi chiedere alla tua prof. di farti pubblicare la ricetta della torta di tua nonna perchè proprio pochi minuti fa mia cognata mi ha detto il 15 verrà e perciò per antipasto la torta sarebbe buone e visto che ormai mia mamma non si ricorda più come si fa, anche se fino a pochi anni fa l’ha faceva ancora, ho pensato a te.
    Ciao.
    Emma da Varese.

  20. anonimo ha detto:

    Certo Emma glielo chiederò. Spero che ti venga buona e che perciò fai bella figura nei confronti dei tuoi posti.
    Ciao.
    Fabio.

  21. anonimo ha detto:

    Signora Necchi, ho provato a chiedere a Fabio se può pubblicare sul bloog la torta d’erbe di sua nonna, è  d’accordo?
    Grazie.

    Emma da Varese.

  22. icfarrari ha detto:

    Intanto, Emma, puoi fare la torta d’erbi come la faccio io. Clicca qui.
    La Prof.

  23. anonimo ha detto:

    Grazie di vero cuore  Fabio; spero molto che la tua prof. la signora Necchi M.Luisa ti faccia pubblicare la ricetta della torta d’erbi di tua nonna.

  24. anonimo ha detto:

    Che buona la vorrei mangiare anch’ io !!!!!!!!!!!
    Joshua e Nicolò

  25. anonimo ha detto:

    Oggi è San MARTINO il patrono del mio paese.
    Auguri a tutti quelli che portano il nome di Martino e Martina.

    Fabio .

  26. anonimo ha detto:

    San Martino di Tours Vescovo è un santo noto per aver dato al Signore (travestito da povero) un pezzo del suo mantello perchè aveva fredo.
    Per ringraziarlo del dono che gli aveva fatto il Signore fece venire caldo per circa tre giorni anche se era inverno. Questo tempo è definito l’estate di San Martino.
    Oggi in effetti essendo San Martino c’era caldo.

    Fabio prima b.

  27. anonimo ha detto:

    Noi abbiamo provato questa ricetta e ci è piaciuta moltissimo!!!Bravo Fabio!!
    Miky e Paolo.

  28. anonimo ha detto:

    Buonissima ricetta, mi è piaciuta molto !!!!!!!!!!!
    Martina.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...