Le trincee

La dura vita nelle trincee

Nelle trincee i soldati conducevano una vita molto dura e difficile. Erano costretti a stare fermi in uno spazio molto ristretto fino a quando i nemici si ritiravano oppure venivano sconfitti. A quel punto i soldati potevano avanzare. Questo tipo di guerra: la guerra di trincea venne adottato per la prima volta durante la guerra di Crimea nel 1854. Gli avversari si combattevano a poche centinaia di metri gli uni dagli altri; la Prima Guerra Mondiale fu vissuta dai soldati soprattutto in trincea. Le trincee erano dei fossati che servivano per ripararsi dai colpi sparati dai soldati nemici, erano disposte su tre file, il fossato era protetto esteriormente dal filo spinato che non permetteva il transito ai nemici. I soldati erano sempre in continua ansia per paura di ricevere ordini di attacco verso i nemici dal comandante. In trincea l’ attacco frontale aveva poche possibilità di riuscita. Se riuscito portava molti morti. Gli uomini erano disperati e avevano gli ochhi segnati dalla dura vita in guerra e oltre ai vari flagelli si aggiungevano anche topi e pidocchi e, nei rifugi, si sentiva un forte tanfo di urina e di vari rifiuti sparsi per i rifugi.

Tratto da: Carlo Enrico Rol, Il libro di storia 3B Il capitello, Anno di stampa 2008

Paolo, Sara, Terza B.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in schede di storia geografia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...