A Padre Antonio

3 Febbraio 2010.

Caro Padre Antonio,
La ringraziamo molto e siamo molto felici che Lei ci abbia risposto in così breve tempo. Con le nostre letterine vorremmo che si sentisse sempre vicino a noi e vicino alla sua famiglia. Sappiamo benissimo che non è facile vivere in condizioni di miseria con persone molto povere. Secondo noi, queste persone hanno avuto una grande sfortuna a essere nati e cresciuti in luoghi privi di comodità e di servizi, ma hanno avuto anche un’ immensa fortuna a essere soccorsi e aiutati da lei.
Qui da noi, le famiglie sono molto più ricche e quindi, ad ogni ricorrenza si possono permettere di comprare ogni genere di cose. Nonostante questo, i bambini in Africa sono molto più felici perché si accontentano di molto poco e c’ è in loro una voglia di vivere che i bambini italiani non possiedono.
In questo periodo si sta avvicinando il Carnevale e tutti qui da noi si stanno preparando per accogliere questo evento. Molti bambini si sono già muniti di costumi, stelle filanti e coriandoli per festeggiare il Carnevale, la loro festa preferita!!
Volevamo sapere se lì in Centrafrica si festeggia il Carnevale. Se sì, quali sono le usanze locali? Usate maschere o costumi?
Speriamo che Lei ci risponda molto presto e speriamo anche che, con questa nostra letterina, Le siamo stati vicini.
Tanti saluti.

Sara, Maddalena, Lucrezia e classe 3B.

Questa voce è stata pubblicata in missione padre antonio. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...