La Luna nella letteratura

Leopardi è definito il poeta della luna, perché in quasi tutte le sue poesie parla o fa cenno ad essa. La poesia seguente è un esempio lampante della curiosità e del rispetto che Leopardi prova verso la luna:

Appressamento della morte

Spandeva il suo chiaror per ogni banda
la sorella del sole, e fea d’argento
gli arbori ch’a quel loco eran ghirlanda.

Limpido il mar da lungi, e le campagne
e le foreste, e tutte ad una ad una
le cime si scoprìan delle montagne.

In queta ombra giacea la valle bruna,
e i collicelli intorno rivestia
del suo candor la rugiadosa luna.

Un nugol torbo, padre di procella,
sorgea di dietro ai monti, e crescea tanto,
che più non si scoprìa luna né stella.

[…]

Veniva il poco lume ognor più fioco.

Da: http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20091230084156AAmVCtm

In questa composizione la luna è definita «sorella del sole», che accompagna gli uomini nel sonno e li tiene sospesi al di qua del buio della morte e costituisce una delle tante poesie degli idilli dedicata alla luna, insieme a "La sera del dì di festa" e "Alla luna".

La sera del dì di festa

Dolce e chiara è la notte e senza vento,
E queta sovra i tetti e in mezzo agli orti
Posa la luna, e di lontan rivela
Serena ogni montagna. O donna mia,
Già tace ogni sentiero, e pei balconi
Rara traluce la notturna lampa:
Tu dormi, che t’accolse agevol sonno
Nelle tue chete stanze; e non ti morde
Cura nessuna; e già non sai né pensi
Quanto piaga m’apristi in mezzo al petto.

[…]

Da: http://skuola.tiscali.it/appunti-italiano/giacomo-leopardi/la-sera-del-di-di-festa.html

In questa poesia il poeta contempla il paesaggio lunare nella sera di un giorno festivo che lo interiorizza e la quiete evoca in lui il ricordo dell’amata che dorme serenamente. Questa poesia non si concentra principalmente sulla luna, ma ci sono molto versi che alludono ad essa. Infatti dominante è il punto di vista del poeta che interiorizza il paeseggio lunare: l’aggettivo "chiara" esprime una sensazione dolce.

Delia e Chiara, III B.                                            

Questa voce è stata pubblicata in discussione, letteratura. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...