Racconto breve

Scontro con Gilda

 

In un paese di campagna, poco popolato, di tanto tempo fa, vivevano con le loro famiglie quattro bambini: Lorenzo, Luigi, Madiha e Diego. Si trovavano sempre dopo la scuola per giocare in sieme e un giorno, come sempre, decidono di giocare alle "Carrozze da corsa", praticamente le carrozze erano: una tavola di legno con uno sgabello e sotto quattro ruotine, collegate a delle corde per sterzare, frenare e le aveva costruite il papà di Lorenzo.
Così si sono messi in cima alla strada principale, che era in discesa e il primo che arrivava in fondo vinceva. Quel giorno, si era unito a loro Jacopo, un loro amichetto più piccolo di età. Al via partirono e Jacopo quasi alla fine cercò di frenare, ma non essendo molto pratico, uscì di strada finendo nell'orto della signora Gilda e distruggendo le piantine di pomodoro. Gli amici accorsero a vedere cosa fosse successo. In quel momento, saltò fuori la signora Gilda: Aveva gli occhiali, un vestito all'antica, gli stivali cn un po' di tacco e i capelli grigi raccolti a cipolla ed era brutta come una strega. Lei si arrabbiò e iniziò a rincorrerli per l'orto, urlando, ma si fermò, perché i ragazzi erano fuggiti velocemente. Allora lei prese il carretto e lo sbatté infuriata sul portico della casa. I ragazzi si fermarono in un prato e subito iniziarono a cercare un piano per ripredersi il carretto. A Luigi venne in mente che la signora di solito, nel pomeriggio, andava da una sua amica, così decisero di utilizzare quel tempo per riprendere il carretto. Così, appena lei uscì, andarono a riprendersi il carretto, quando videro un piccolo cesto di susine; subito si misero a mangiare e quando se ne andarono cn il carretto, ne erano rimaste poche. Quando Gilda tornò, si accorse di tutto e chiamò i genitori dei bambini. Tutti furono messi in punizione. Decisero da quel giorno di tenersi alla larga da quella casa e di andare a giocare da un' altra parte.

Lorenzo 2 B
 
 

Questa voce è stata pubblicata in racconti brevi. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...