Diario di un campeggio

IL MIO ULTIMO CAMPEGGIO DA LUPETTO
 

Domenica, 24 Ottobre 2010
 

Caro diario,
é un po' che non ti scrivo, precisamente da quest' Estate oggi ti devo raccontare il mio fine settimana, perché sono andato in campeggio con gli Scout, per il mio ultimo giorno da lupetto. Eravamo solo noi CDA: io, Diego, Fabio, Agata, Leonardo, Costanza e Elia insieme ai nostri capi. Io non ero molto convinto di andarci però ora ne sono felice. Ci siamo trovati in sede in divisa perfetta e in seguito ci siamo trasferiti a Boceda. Lì abbiamo sistemato i nostri zaini e abbiamo scelto le stanze dove abbiamo dormito, siamo scesi e abbiamo svolto un' attività divertentissima: dovevamo scrivere due lettere, una al branco e una ai capi. Dopo, ci dissero di vestirci in modo elegante e di aver rispettato tutto quello scritto nella lettera a noi donata. I maschi avevano giacca, camicia, cravatta o papillon e panciotto. Le femmine con un vestito lungo e con i tacchi. In quel momento Arrivarono i due  sposi Ambrogio e Maria. una cosa che mi ha fatto divertire én stata che sotto il vestito della sposa anzi che i tacchi c'erano le scarpe da ginnastica. Finito il matrimonio abbiamo mangiato e poi fatto il bivacco cantando, giocando e facendo una scenetta inventata da noi intitolata "Matrimoni e Corna". Lì mi sono super divertito. Dopo, siamo andati a dormire. Le camere erano con i letti a castello, ci siamo lavati i denti, poi c i siamo infilati nei letti. Facevamo molta confusione e i capi sono venuti da noi due o tre volte. Abbiamo faticato a dormire. Ad un certo punto della notte ci hanno svegliato e fatto vestire e con la scusa di riportarci a casa per la confusione che avevamo fatto ci hanno portato in un casolare abbandonato, lì ci hanno fatto degli scherzi: addirittura ci hanno fatto assaggiare un intruglio di aceto sale e pepe. e dovevamo indovinare gli ingredienti. Era la prova per entrare in reparto; che schifo!!! Dopo ci hanno portato dove dormivamo. Lavati i denti, tornati a letto, facevamo finta di dormire. É stato bellissimo, era tutto buio, apparte la luce della torcia elettrica. Io e Fabio abbiamo parlato tanto  e ci siamo addormentati intorno alle cinque di mattina. Il giorno dopo, dopo aver fatto colazione, sono arrivati gli altri "lupetti". Abbiamo giocato tanto e intorno alle 13:00 abbiamo mangiato il pranzo al sacco. Dopo poco, sono arrivati i nostri genitori per assistere alla Messa e alla cerimonia dei passaggi. Alle 15:00 abbiamo concluso tutti in cerchio per mano urlando il "vooooooooooga!!!". É stata una bellissima giornata che vorrei ripetere. Ora ti saluto dicendoti che sono stato molto cantento di esserci andato.

Lorenzo 2B.

Questa voce è stata pubblicata in diari. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Diario di un campeggio

  1. anonimo ha detto:

    Anch'io ho potuto assistere a questo ritiro con gli scout… è una specie di "tortura" che spero poter ripetere, ci siamo divertiti ma nello stesso tempo abbiamo trascorso tempo indimenticabile…=) Mariachiara, seconda B.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...