Il racconto della Seconda B

Avventura nel bosco
 

Una volta finito di mangiare, il papà di Sara e Giovanni si va a riposare sul divano e dopo circa un' oretta, a Luisa viene un' idea.
– Perché non giochiamo un po' a tombola tutti insieme? Dice la ragazza.
– Sì, dai, così ci divertiamo un pochino! Dice il babbo di Sara, alzandosi dal soffice divano sul quale era sdraiato.
Luigi, allora, prende il sacchetto con i numeri e Anita distribuisce le schedine.
Luigi pesca il primo numero: 25.
– Che bello, il giorno di Natale! Dice Sara.
Gli altri le danno ragione e continuano con il gioco e così andando avanti, numero dopo numero, si fa tardi e allora, dopo che Anita esulta al grido di "TOMBOLA", tutti vanno a dormire. Il giorno successivo Giovanni si sveglia di buon mattino, prima di tutti gli altri e quando scosta la tenda di seta verde per far entrar un po' di luce vede con suo grande stupore che era nevicato.
Allora corre subito a svegliare gli altri e da loro la bella notizia.
Gli adulti non sono molto sorpresi, ma tutto sommato sembrano felici dell'avvenimento. I ragazzi invece sono contetissimi e dopo aver messo velocemente qualche biscotto sotto i denti si coprono ed escono a giocare sul fresco manto nevoso che si estende su tutto il paese.
Dopo qualche minuto a Francesco viene un' idea.
– Perché non ci costruiamo uno slittino, facendoci aiutare da Luigi? Dice Francesco.
– Va bene! Ci divertiremo! Risponde Sara.
I ragazzi chiamano Luigi e dopo un' oretta la slitta è pronta. Così, i fanciulli salgono sulla collina poco distante.
Dopo essersi sistemati sullo slittino, si lanciano giù dall' altopiano al grido di: "Banzai!"
L'aria fredda sferza i loro piccoli visi e le orecchie sembrano ghiacciarsi. Tra gli alberi la slitta sfreccia veloce e i ragazzi ridono a squarciagola e dopo una discesa velocissima, si fermano soltanto quando arrivano alle porte del paese.
Giovanni e gli altri vanno a casa a chiamare i "grandi" e con un po' di insistenza riescono a farli uscire e poi tutti insieme giocano a lanciarsi le palle di neve.
Quando arriva l' ora di pranzo, rientrano tutti e Anita, insieme ad Anna (la mamma di Sara e Giovanni) prepara il pranzo.

Continua…

Luigi, Jacopo, Leonardo, seconda B.

Questa voce è stata pubblicata in avventura nel bosco. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il racconto della Seconda B

  1. anonimo ha detto:

    Proffe sono ancora io Hanno scritto contenti senza la n
    Lorenzo 2B

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...