Il racconto della Seconda B.

Avventura nel bosco.
 

… un ragazzo che i nostri amici non hanno mai visto.
– Figlio mio! Da quanto tempo, ti ho pensato giorno e notte! Cos'è successo?
Sorpreso quanto il padre il figlio di Ugo risponde:
– Papà, papà, anch'io ti ho pensato moltissimo, devi sapere che, mi sono perso in una capanna abbandonata, che non avevo mai visto. Ho cercato invano di tornare a casa, ma ho trovato un tunnel, che però aveva una porta che non riuscivo ad aprire in nessuna maniera, fino a quando…
– La chiave! Urlano i tre ragazzi in coro.
– Già, continua il ragazzo.
– Ho trovato una chiave incastrata nella serratura e sono riuscito a sfilarla ed a sistemarla nel modo giusto. Ho scoperto però. che quel tunnel si collega alla nostra cantina, papà, così sono riuscito ad entrare nella nostra casa, che mi manca da tanto tempo.
I ragazzi rimangono sorpresi dall'accaduto, in particolare Sara, che come al solito decide di interrogarlo perché è di natura molto curiosa:
–  Mi chiamo Riccardo, per gli amici Riki, continua il ragazzo. Ho quattordici anni e, come avete capito, sono il figlio di Ugo.
– A quanto pare c'è un nuvo arrivato nel gruppo! Esclama Giovanni.
I ragazzi e i genitori il giorno seguente decidono, dopo tutti questi avvenimenti, di fare un pick-nick in compagnia, immersi nella natura fantastica del bosco.
La mamma di Sara e Giovanni prepara qualche panino con il burro di arachidi e qualche toast caldo.
La primavera era sempre più vicina e dopo essersi preparati, i ragazzi si dirigono alla ricerca di un campo pulito dove poter trascorrere felicemente e tranquillamente la giornata.
Sara, curiosa e affascinata, domanda a Riccardo:
– Riki tu vai a scuola?
Il ragazzo risponde:
– Sara, come tu sai, per circa due mesi sono rimasto rinchiuso in questa antica casa che, voi chiamate casolare, perciò ho saltato la scuola. In questi giorni, lontano dal mio papà, ho capito che è importante stare vicino ai propi cari e non allontanarsi mai dalle persone che ti vogliono bene.
Sara e Riccardo sono indietro rispetto agli altri. Continuano la conversazione tranquilli e senza interruzioni. Riccardo decide di confidarsi e di raccontare tutta la verità a Sara:
– Dunque, il giorno che mi sono perso ero a casa e stavo discutendo con mio padre, perché mi continuava a stressare dicendomi che non andavo bene a scuola, come lui pretendeva. Lui mi fece notare che, non mi integravo correttamente con gli altri ragazzi che, a differenza di me erano sempre uniti. Io mi sentii umiliato, quindi mi feci un panino e gli scrissi un biglietto: a mai più, oggi mi sono offeso e spero che tu ti renda conto dell'atto compiuto. Sono scappato e mi persi nel bosco, ad un certo punto vidi una vecchia casa in legno e mi rifugiai. Solo lì capii che avevo sbagliato, cercai di uscire, ma non ce la feci.
Sara rimane stupita di tutto ciò, mentre i ragazzi insieme raggiungono tristi i genitori che li attendono poco più avanti.

Madiha, Davide , Mariachiara , Elisa , Lorenzo , seconda B.
 

Questa voce è stata pubblicata in avventura nel bosco. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il racconto della Seconda B.

  1. anonimo ha detto:

    Non credo sia il post giusto per farlo, ma volevo salutare la classe seconda b e complimentarmi con loro per l'ottima continuità e organizzazione con cui lavorano. Purtroppo noi eravamo una classe molto vivace e siamo riusciti a rovinarci innumerabili occasioni che la prof ci offriva. Non fate come noi: impegnatevi. Un saluto anche alla prof.

    Giacomo Ex III B

    P.S: Non ci crederà prof, ma il latino mi "torna facile"

    Ogni tanto fate qualche recensione di film ragazzi: l'ultima postata è mia!!!!
    Cordiali saluti.

  2. icfarrari ha detto:

    Caro Giacomo, mi ha fatto piacere ricevere un tuo commento.
    I ragazzi di questa seconda B ti ringraziano per i tuoi consigli e ti augurano un buon anno scolastico.

    Bravo per il latino! Ti fai onore.
    La Prof.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...