Diario

Il Santuario della Madonna di Montevergine

 

La giornata  più bella delle mie vacanze è stata quella del 3 gennaio, quando, mentre ero a Napoli, dai miei nonni, io, le zie Rosa, Ninina e Anna, gli zii Francesco, Tonino e Alessandro, i miei cugini Francesco 1, Francesco 2, Anna e Maria, siamo andati insieme a miei genitori , ad Avellino, al Santuario della Madonna di Montevergine. Volevamo andare alla casa di Padre Pio, ma era troppo lontana. Siamo partiti alle dieci per essere sù alle undici. Durante il viaggio, alcuni miei cugini si sono sentiti male, perché la strada era in satila e molto tortuosa e piena di curve. Siamo arrivati a 2000 m e una volta in cima è iniziato a nevicare e faceva veramente freddo. I miei cugini erano estasiati e contenti perché non avevano mai visto la neve. Il monastero era uguale a come ce l'aveva spiegata la mia prof. di Arte. Per prima cosa abbiamo visitato la chiesa: erauna basilica a tre navate, in quella centrale c'era la cattedra del Vescovo e l'immagine della Madonna di Montevergine, seduta con il bambino, lì abbiamo acceso molte candele, di lato c'era la cappella del Sacro Cuore e quella del Crocifisso. Dopo siamo andati in due grandi stanze dove c'erano tutti gli ex voto (come ha detto zia Ninina, segni di gratitunine alla Madonna per avere ricevuto un miracolo). Lì c'era la cripta di San Guglielmo e quella di Frate Enzo, morto nel 1600, si vedeva il corpo ben conservato. Accanto alla cripta c'era anche una vecchia poltrona e c'era scritto era stata lasciata lì da un uomo che era stato miracolato: non camminava più da quindici anni e come ultima speranza aveva soggiornata al monastero per una settimana, stando sempre seduto sulla poltrona era il settimo giorno, durante la Messa si è alazato ed ha camminato. Usciti da lì siamo andati a vedere la mostra dei presepi. Venivamo da tutta Europa e c'erano anche i presepi della toscana e di tutte le regioni italiane. Usciti dal Monastero siamo andati a comprare dei suvenirs benedetti. Scesi dal monte, simo andati a Caserta a vedere la casa di mia cugina che aveva partorito da pochi giorni (20 giorni) un bambino che si chiama Alfredo. Abbiamo visitato la casa ed era molto bella e anche il mio cuginetto. La sera siamo tornati a Ercolano e zia Ninina ha preparato un bel brodo caldo. è stata una bellissima gioornata!   

Lorenzo, 2B

Questa voce è stata pubblicata in diari. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Diario

  1. anonimo ha detto:

    Bravo lorenzo, ma ricordati di finirlo.

  2. anonimo ha detto:

    Chissà che bella giornata Lorenzo e anche se non vedrò un'immagine della statua di questa Madonna, immagino sia bellissima anche perchè  io ho per lei una particolare devozione.
    Fabio, seconda B.

     

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...