Incontro 150° Unità d’Italia

Incontro al Teatro la Rosa.

 Giovedì 8 Aprile ci siamo recati al Teatro la Rosa della nostra città per l’incontro del 150° dell’Unità d’Italia.
Appena arrivati, il nostro preside ci ha donato una piccola coccarda da attaccare sul petto in onore di questa giornata.  Nel palco per rappresentare il liceo Classico Vescovile c’era il preside Don Antonio Costantino Pietrocola. A rappresentare la nostra scuola c’era il Preside Prof. Pierangelo Coltelli e vi erano inoltre Don Lorenzo Piagneri e il Commissario Prefettizio di Pontremoli, Valerio Massimo Romeo e il  prof. Giulio Armanini.
Noi alunni e quelli di altre scuole abbiamo cantato con la mano sul petto l’Inno d’Italia e in seguito abbiamo ascoltato una ragazza che ha letto la lettera di un Garibaldino toscano in guerra. Citava la sua sofferenza e ricordava alla moglie il suo amore, la sofferenza per la mancanza di cibo e per il freddo: ci ha colpito il sacrificio di quest’uomo per la patria, disposto a morire per l’Italia. In seguito è intervenuto il prof. Lorenzo Piagneri; ha precisato il fatto che Garibaldi è stato un uomo importante, ma ha perso anche molte guerre; ci ha parlato di Vittorio Emanuele II e di Giuseppe Mazzini, che predicava la sovranità popolare.
Più tardi è arrivato il Commissario Prefettizio di Pontremoli, dott. Valerio Massimo Romeo, che ha fatto riferimento ai giovani che si sono sacrificati in guerra per la patria; ha detto che stima molto queste persone per lo spirito ed il coraggio che hanno avuto.
E infine il prof. Giulio Armanini, figlio di un combattente della seconda guerra mondiale, ha fatto riferimento, con  affetto ed emozione, al padre che è tornato ferito, ma contento di aver vissuto quell’esperienza per la sua Italia e ci ha illustrato la storia della bandiera italiana. Infine, abbiamo nuovamente cantato l’inno d’Italia e l’Inno alla bandiera tricolore. Il professore Armanini ha inoltre precisato il senso della bandiera tricolore che è stata innalzata per la prima volta a Reggio Emilia.
Ricordiamo con affetto per il nostro Paese questa magnifica giornata.

Larae Mariachiaraseconda B.

Questa voce è stata pubblicata in diari, eventi, territorio e folclore. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Incontro 150° Unità d’Italia

  1. anonimo ha detto:

    Ricordo anch'io questa mattinata ed in particolare penso ad un fratello di mio nonno paterno anch'esso tornato dalla Russia, ma, coi piedi congelati ed anche mio nonno stesso combattente, non in Russia, ma fiero di averlo fatto lo stesso.

    Fabio, Seconda B.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...